ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: incriminato per truffa Bernard Tapie

Lettura in corso:

Francia: incriminato per truffa Bernard Tapie

Dimensioni di testo Aa Aa

Bernard Tapie è stato formalmente incriminato per truffa, dopo quattro giorni di fermo: l’uomo d’affari francese, ex presidente del Marsiglia calcio, ex ministro sotto Mitterrand ed ex parlamentare socialista, è accusato nell’ambito dell’inchiesta sull’arbitrato che mise fine a un lungo conflitto legale tra lo stesso Tapie e il Crédit Lyonnais.

Nella vicenda è implicata, ma non formalmente indagata, anche Christine Lagarde: l’attuale direttore del Fondo Monetario Internazionale era, all’epoca, Ministro dell’Economia: fu lei ad avallare la scelta dell’arbitrato e a non fare in seguito opposizione per conto dello Stato, che era stato condannato a risarcire 403 milioni di euro.

La vicenda riguarda la vendita dell’80% di Adidas, della quale Tapie incaricò il Crédit Lyonnais, banca controllata dallo Stato. L’istituto però lo raggirò, secondo una sentenza giunta dopo nove anni di processi. Il governo ricorse in cassazione, ed è a quel punto che si decise il ricorso all’arbitrato. Contestato, ora, per il sospetto accordo tra Tapie e due dei giudici.