ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Snowden, Ecuador rifiuta pressioni dagli Usa


Repubblica dell'Ecuador

Snowden, Ecuador rifiuta pressioni dagli Usa

L’Ecuador smentisce di aver concesso un lasciapassare all’ex collaboratore dei servizi di sicurezza statunitensi Edward Snowden, ricercato da Washington per aver rivelato i segreti del Datagate.

Quito però non accetterà pressioni nell’esaminare la possibilità di concedergli asilo e per questo rinuncerà alle agevolazioni commerciali concesse finora dagli Stati Uniti.

“Vogliamo evidenziare che le rivelazioni fatte dal signor Snowden – afferma il ministro Betty Tola – riguardano programmi di spionaggio segreti contrari al diritto internazionale e le pene per i reati di cui è accusato potrebbero andare contro la convenzione intermaericana sui diritti umani, che purtroppo gli Stati Uniti non hanno ratificato”.

Barack Obama esclude intanto di voler intercettare con dei caccia l’aereo che dovesse portare Snowden fuori dalla Russia.

Resta però il mistero su dove si trovi Snowden, accompagnato dall’esponente di WikiLeaks Sarah Harrison. I due sarebbero ancora nell’areoporto di Mosca.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Cina: imprenditore USA sequestrato da lavoratori, accordo raggiunto