ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania: giù i disoccupati, 1 milione di posti di lavoro disponibili

Lettura in corso:

Germania: giù i disoccupati, 1 milione di posti di lavoro disponibili

Dimensioni di testo Aa Aa

Il sole splende nel cielo sopra Berlino, ma solo i turisti se lo godono perché i tedeschi sono quasi tutti al lavoro. A certificarlo sono gli ultimi dati dell’Agenzia federale del lavoro: 12 mila in meno in cerca di impiego per strada, meglio delle attese degli analisti.

Il tasso di disoccupazione di giugno è al 6,8%. Lo stesso di maggio, rivisto al ribasso rispetto alla prima lettura. Statistiche impressionanti se confrontate con il resto dell’Eurozona, dove la disoccupazione media è quasi il doppio.

“Abbiamo avuto un’altra crescita nel numero di persone occupate, con il livello totale che è già molto alto, a 41,84 milioni”, spiega soddisfatta il ministro del lavoro tedesco Ursula von der Leyen. “E c‘è una crescita nei lavori che contribuiscono al sistema sociale. E ci sono 950 mila posti di lavoro vacanti”.

Non solo la Germania è una delle poche economie ad essere cresciute nel primo trimestre, ma può offrire uno sbocco anche ai giovani degli altri Paesi. Un trend confermato dalle statistiche: nel 2012 oltre 42 mila italiani si sono trasferiti nel Paese, il 44% in più rispetto all’anno prima.

Per Berlino il segreto sta nei suoi programmi di apprendistato, in cui i giovani che hanno scelto di non frequentare l’università passano metà del tempo in azienda a imparare sul campo (pagati) e l’altra metà a scuola.

Un sistema che presto sarà esportato anche in Italia, Grecia, Lettonia, Portogallo, Slovacchia e Spagna, grazie a dei memorandum d’intesa firmati questa primavera.