ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: ribelli perdono altro snodo strategico, oltre 100.000 finora i morti

Lettura in corso:

Siria: ribelli perdono altro snodo strategico, oltre 100.000 finora i morti

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli Hezbollah libanesi sempre più determinanti nel conflitto siriano: il movimento sciita ha strappato ai ribelli la cittadina di Talkalakh, uno snodo strategico sulla strada tra il Libano e la città siriana di Homs.
Questo mentre l’Osservatorio Siriano dei Diritti Umani, una ONG con sede a Londra, dice che i morti nel Paese hanno superato quota 100.000, dall’inizio del conflitto. Anche oggi si registrano vittime a Idlib e Deraa, oltre ad altri centri.

In Kuweit, dopo una tappa in Arabia Saudita nella quale era parso dare maggiori aperture, il Segretario di Stato americano, John Kerry, gela le speranze di quanti vorrebbero un intervento militare internazionale: non c‘è alcuna opzione militare, ha detto Kerry, bisogna trovare una soluzione diplomatica. Il Kuweit, come altri Paesi della regione, intanto arma i ribelli, sunniti come la gran parte dei governanti del Golfo, particolarmente inquieti per la partecipazione al conflitto da parte degli Hezbollah sciiti libanesi.

Cosa che disturba molto anche Israele: il premier Netanyahu ha assistito a un’esercitazione militare sulle alture del Golan, al confine tra Israele, Libano e Siria.