ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: sciopero alla torre Eiffel, turisti delusi

Lettura in corso:

Francia: sciopero alla torre Eiffel, turisti delusi

Dimensioni di testo Aa Aa

“Grêve”, cioè “sciopero”, è diventata negli anni una delle parole francesi più conosciute ai turisti di tutto il mondo, conosciuta quasi quanto la torre Eiffel.
Accade in questi giorni che le due cose siano associate: lo sciopero e quell’enorme struttura metallica dalla quale milioni di persone hanno già ammirato il panorama parigino. Qualche migliaio in meno, tra ieri e oggi. In coda dal primo mattino, per niente:

“È la nostra giornata parigina ed è una delusione non poter salire sulla torre Eiffel, e in più perdendo tempo qui non riusciamo nemmeno a visitare altri posti”

“È un peccato spendere tutti quei soldi per venire qui e non poter visitare la cosa che tutti vogliono vedere”.

Lo sciopero è stato proclamato ieri dalla CGT, sindacato maggioritario tra i trecento lavoratori impegnati nella manutenzione e nei servizi relativi alla torre.

“Siamo in sciopero – spiega un sindacalista – per protesta contro il modo in cui sono stati gestiti i lavori di manutenzione per molti anni, che ha causato danni seri all’uso del monumento, all’accoglienza ai visitatori e alle nostre condizioni di lavoro”.

In particolare i lavoratori protestano per i salari, per la sicurezza e, nello specifico, per la riattivazione di un ascensore bloccato da anni. Gli incontri con la direzione proseguono in queste ore, e lo sciopero potrebbe cessare a breve.