ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Australia: si dimette la premier, sfiduciata dal partito

Lettura in corso:

Australia: si dimette la premier, sfiduciata dal partito

Dimensioni di testo Aa Aa

Sorpresa in Australia, con un governo che cambia a soli tre mesi dalle elezioni e non è l’opposizione a far saltare il premier: Julia Gillard, ormai praticamente a fine mandato ma giunta anche alla fine della propria popolarità, verrà rimpiazzata da Kevin Rudd, anch’egli laburista.
A deciderlo è stato un voto interno al partito, e Julia Gillard mantiene la promessa di dimettersi:

“A partire dalle prossime settimane avrò più tempo per restare a casa, incontrare i miei elettori e salutare la comunità che ho avuto il privilegio di rappresentare in Parlamento sin dal 1998”.

Kevin Rudd era il predecessore della Gillard al governo. Il partito laburista torna dunque all’antico, scegliendo un personaggio che oggi riscuote maggiormente il favore dell’elettorato.

In teoria Rudd avrebbe dovuto guidare il partito per la sfida elettorale, nella quale i laburisti stavolta devono recuperare un discreto ritardo, stando ai sondaggi. Ma la Gillard, come promesso, si dimetterà nelle prossime ore, e questo costringe Rudd a sostituirla sin da ora. Il rischio è quindi che il nuovo candidato si bruci già nei tre mesi, o poco meno, di governo.