ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Strage di Chevaline: arrestato il fratello di una delle vittime

Lettura in corso:

Strage di Chevaline: arrestato il fratello di una delle vittime

Dimensioni di testo Aa Aa

Svolta nelle indagini sul massacro di Chevaline, avvenuto nel settembre 2012 sulle Alpi francesi. È stato arrestato a Londra il fratello di Saad al-Hilli, una delle vittime. Zaid al-Hilli è stato fermato nella contea del Surrey dove vive con la famiglia. Gli inquirenti britannici hanno perquisito la sua abitazione e il golf club da lui gestito.

Per mesi Saad e il fratello sono stati in conflitto sull’eredità del padre, tra cui un conto in Svizzera di 917.000 euro. Le indagini si concentrano quindi sulla pista familiare. L’uomo era già stato ascoltato dagli inquirenti a settembre e a marzo. Convocato il 21 giugno dai giudici francesi, ha rifiutato di presentarsi e questo spiegherebbe la decisione di procedere all’arresto.

Lo scorso 5 settembre, Saad al-Hilli, sua moglie Iqbal e la suocera Suhail al-Allaf, di nazionalità svedese, vennero trovati morti, uccisi con colpi di arma da fuoco alla testa, vicino al lago di Annecy, dove si trovavano in vacanza. Insieme a loro, c’era anche il corpo senza vita di Sylvain Mollier, un ciclista della regione. Dal massacro riuscirono miracolosamente a salvarsi solo le due figlie della coppia.