ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Medioriente: il nuovo 'eroe' palestinese

Lettura in corso:

Medioriente: il nuovo 'eroe' palestinese

Dimensioni di testo Aa Aa

Un imbarazzante trionfo: Mohammed Assaf è un giovane cantante. Rientra in patria, nella striscia di Gaza, dopo aver vinto un popolarissimo concorso canoro, ‘Arab Idol’, cioè ‘l’idolo arabo’, che si svolge ogni anno in Libano. Assaf, nato a Misurata, in Libia, viene da un campo profughi della regione governata da Hamas, ma lui ha aderito a Fatah, la fazione più filo-occidentale, che governa l’altra parte dei territori.

“La cosa più importante – dice nella sua prima conferenza stampa – è l’unità. Siamo una sola nazione e spero di aver unito la mia patria cantando ad Arab Idol”.

La patria si è effettivamente unita davanti ai televisori, ma non troppo: il canale pubblico della Striscia di Gaza non ha ritrasmesso l’evento, e Hamas ha inviato ad accoglierlo solo un funzionario ministeriale, che ha fatto buon viso a cattivo gioco: “avevamo delle obiezioni sul programma televisivo, ma la sua performance è stata magnifica”, ha detto il funzionario di Hamas, che è dunque eccezionalmente d’accordo con un portavoce dell’esercito israeliano, che aveva twittato il proprio voto per il giovane Assaf.