ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mandela, il Sudafrica in attesa

Lettura in corso:

Mandela, il Sudafrica in attesa

Dimensioni di testo Aa Aa

Le condizioni di Nelson Mandela restano critiche, nell’ospedale di Pretoria in cui è ricoverato dall’8 giugno. I famigliari sono al suo capezzale. Domenica pomeriggio era stata la presidenza della Repubblica sudafricana a emettere un comunicato in cui annunciava un peggioramento nello stato di salute del leader anti-apartheid.

“Siamo grati ai sudafricani e alla gente di tutto il mondo per avere inondato la nostra famiglia di preghiere”, dice il nipote, Mandla Mandela. “Speriamo che mio nonno si rimetta in salute”.

Intanto a Johannesburg, davanti all’abitazione di Mandela, è un andirivieni di gente che porta fiori e si ferma a dimostrare la sua vicinanza al novantaquattrenne ex presidente sudafricano.

“Credo – nota una ragazza – che sia la nostra ultima occasione per mostrargli cosa lui rappresenti per noi come nazione e per portargli il nostro saluto”. Le fanno eco due ragazzine. “Siamo venute a pregare per Mandela, che possa rimettersi presto”, dice una. “Che possa tornare qui tra noi per aiutarci ancora”, afferma l’altra.

Tutto il Sudafrica e non solo sembra in attesa. Eroe nazionale e icona globale, Mandela è uno dei personaggi piu’ carismatici usciti dal novecento. Ben oltre le mura della stanza d’opedale in cui il leader si sta spegnendo.