ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libano: scontri sunniti-esercito, decine di vittime

Lettura in corso:

Libano: scontri sunniti-esercito, decine di vittime

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli scontri nel sobborgo di Abra, a Sidone, hanno causato decine tra morti e feriti, e non cessano.
Parte della comunità sunnita libanese, e in particolare i seguaci di un predicatore nella città meridionale, sono in rivolta. Blocchi stradali e scontri con polizia ed esercito si sono verificati in tutte le principali roccaforti sunnite libanesi, ma è a Sidone che è scaturita la scintilla ed è lì che si sono registrate le vittime.

L’esercito ha ripreso il controllo della zona intorno alla moschea Bilal ben Rabah, dove si era asserragliata la milizia fedele allo sheikh Ahmad al Assir. È una milizia salafita, ostile al progetto politico degli Hezbollah sciiti. E proprio ad un gruppo di Hezbollah di Abra i salafiti avevano intimato di andarsene, e da lì sono iniziati gli scontri, che hanno tra l’altro causato il danneggiamento di una centrale elettrica e ora proseguono sul lungomare. .

Il Libano, che ha sempre tenuto al proprio equilibrio confessionale, ora vede una preoccupante recrudescenza delle tensioni inter-confessionali, probabilmente un effetto di trascinamento del conflitto siriano dove, da oltre un anno, migliaia di Hezbollah sciiti sono impegnati accanto al governo di Damasco, mentre miliziani sunniti libanesi sono con i ribelli.