ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libano, scontri armati tra miliziani salafiti ed esercito governativo

Lettura in corso:

Libano, scontri armati tra miliziani salafiti ed esercito governativo

Dimensioni di testo Aa Aa

12 soldati uccisi e almeno 50 feriti in 24 ore: è il bilancio degli scontri armati ancora in corso in Libano. Tutto è iniziato quando, stando all’agenzia di stampa ufficiale libanese National News Agency, i miliziani salafiti hanno aperto il fuoco contro i militari.

Teatro degli scontri Sidone, 40 km a sud di Beirut. Nel sobborgo di Abra l’esercito libanese assedia la posizione del gruppo di sunniti salafiti armati, guidati dallo shaykh Ahmad al Assir.

A fare da detonatore alle violenze, l’attacco lanciato contro Hezbollah dai seguaci del leader salafita, che sostiene i ribelli siriani contro Assad.

Convocato un incontro di emergenza del Gabinetto di sicurezza dal presidente libanese Michel Sleiman. “Tornate in patria” aveva intimato al movimento sciita filo-iraniano, in Siria al fianco di Assad.