ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Ecuador: asilo politico a Edward Snowden?


Repubblica dell'Ecuador

Ecuador: asilo politico a Edward Snowden?

Edward Snowden potrebbe lasciare in giornata Mosca su un volo diretto a l’Avana, capitale di Cuba. Da qui potrebbe far rotta verso l’Ecuador, Paese a cui ha inoltrato ufficialmente una richiesta di asilo. L’ex agente governativo statunitense si troverebbe ancora all’interno dell’aeroporto russo Sheremetevo, dove domenica è sbarcato con un volo Aeroflot proveniente da Hong Kong.

Ricardo Patino, ministro degli Esteri ecuadoregno, ha confermato che finora il governo di Quito non ha ancora preso decisioni in merito alla vicenda, poi però ha aggiunto: “È qualcosa che ha a che fare con la libertà d’espressione, con la sicurezza dei cittadini di tutto il mondo, con il diritto di riservatezza delle comunicazioni e pertanto richiede uno studio sufficientemente dettagliato. Ci sono differenze tra le azioni di alcuni governi e quelle di altri. Alcuni preferiscono agire per i propri interessi, altri agiscono nel nome dei principi, dei diritti umani. Per la vita delle persone”.

Washington, che venerdì aveva accusato l’uomo di spionaggio e gli aveva revocato il passaporto, ha chiesto formalmente l’estradizione di Snowden. L’informatico, 29 anni, che lavorava come consulente della CIA e dell’ Agenzia per la sicurezza nazionale statunitense, è ricercato per aver divulgato l’esistenza del programma di spionaggio informatico Prism.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

traduzione automatica

Prossimo Articolo

mondo

Lo stato maggiore della Cdu vara il manifesto programmatico