ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Amici della Siria: "Più aiuti ai ribelli"

Lettura in corso:

Amici della Siria: "Più aiuti ai ribelli"

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli 11 Paesi che partecipano alla riunione degli “Amici della Siria” in Qatar hanno deciso che daranno un maggiore appoggio, anche militare, ai ribelli.
Il tutto mentre il Los Angeles Times rivela che l’esercito americano da tempo sta addestrando gruppi di oppositori siriani in Giordania e in Turchia.

Il segretario di Stato americano John Kerry spiega: “La situazione è cambiata perché sono state usate armi chimiche, e perché c‘è stata un’escalation della violenza con l’intervento dall’estero di Hezbollah e dell’Iran. A causa di questo aumento della violenza, abbiamo deciso che non abbiamo scelta, per cercare di portare avanti questo negoziato, se non fornire una maggiore assistenza in un modo o nell’altro.”

“Miriamo tutti a una soluzione politica” afferma il ministro degli esteri britannico William Hague. “Ma quell’intesa politica non arriverà se l’opposizione può essere distrutta con la forza.”

Intanto in Siria la tv di Stato afferma che gli insorti sono stati scacciati dalla regione di Hama e che la poolazione della zona sta rientrando nelle proprie case.