ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Maroni: Bossi? Non voglio espellere nessuno

Lettura in corso:

Maroni: Bossi? Non voglio espellere nessuno

Dimensioni di testo Aa Aa

Roberto Maroni tenta di gettar acqua sul fuoco, e da Bruxelles manda chiari messaggi a Milano. “Chi fa attacchi personali sbaglia- ha dichiarato il segretario della Lega Nord in una conferenza stampa nella capitale belga.

“E’ importante che il partito sia omogeneo. Altrimenti è roba da psicoanalisi non da’ strategia di un partito. Qualcuno all’assemblea di domenica ha detto che le regole devono valere per tutti, a prescindere dal cognome. Da li’ e’ montata la polemica che io avrei chiesto o proposto l’espulsione di Bossi. Io non ho chiesto l’espulsione di nessuno. Ma è importante rispettare lo statuto del partito”.

Ad una domanda di Euronews, il Presidente della regione Lombardia ha negato che si possa parlare di una sconfitta elettorale della Lega per le ultime elezioni amministrative. Maroni ha citato un sondaggio della SPWG pubblicato questo venerdi’ secondo cui la Lega è in crescita dello 0.3% attestandosi ora intorno al 5% dei consensi.

In vista delle prossime elezioni europee a maggio del 2014 Maroni punta a ricompattare il partito, “bisogna smettere di litigare- ha detto- per recuperare il voto di chi non è andato alle urne”. Per il segretario della Lega Nord l’astensionismo è stata una sconfitta di tutti i partiti politici”

E poi porta Maroni in Europa la sua ricetta federale, con la visione di un’Europa delle regioni, “che vogliono farsi sentire di piu’”. “Non siamo euroscettici. Ma non ci piace l’Europa cosi’ com‘è” – ha dichiarato.

A Bruxelles Maroni ha chiesto il sostegno della Commissione europea per l’Esposizione Universale a Milano nel 2015, Bruxelles contribuirà con 15 milioni di euro. Il presidente della regione Lombarda ha poi sollecitato il presidente della Commissione europea Barroso a difendere i produttori di vino lombardi nella guerra commerciale con la Cina.

(Margherita Sforza, Bruxelles)