ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Inquinamento record a Singapore, afflitta dai roghi illegali in Indonesia


Singapore

Inquinamento record a Singapore, afflitta dai roghi illegali in Indonesia

Soffoca Singapore, soffoca la vicina Malesia. Un fitta nube tossica sta affliggendo l’area del sud-est asiatico, a causa degli incendi che stanno divampando in Indonesia.

Sono roghi illegali, innescati da contadini per far spazio alle piantagioni di palma da olio, fonti di un lucroso business.

Le auorità di Singapore hanno chiesto ai residenti di rimanere chiusi in casa. Un’abitante, costretta a vestire una mascherina per proteggersi, dice: “Pensavo che la situazione non fosse così seria, ma come vede questa coltre di nebbia sembra essere molto pericolosa e spero, per la nostra salute, che il problema trovi presto una soluzione”.

L’indice che misura il livello di inquinamento ha raggiunto livelli da record, che segnalano il rischio per la popolazione di Singapore di incorrere in gravi problemi respiratori.

Situazione critica anche nel confinante Stato malese dello Johor, dove le autorità hanno ordinato la chiusura di almeno 200 scuole nei prossimi giorni.

L’emergenza sembra essere destinata a durare per settimane e sta creando gravi tensioni nell’area. Singapore ha accusato Giacarta di non fare abbastanza per bloccare gli incendi.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Lettonia: a fuoco il Castello di Riga