ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brasile: il governo convoca una riunione d'urgenza dopo le proteste

Lettura in corso:

Brasile: il governo convoca una riunione d'urgenza dopo le proteste

Dimensioni di testo Aa Aa

Convocata in Brasile una riunione d’urgenza tra la presidente Dilma Rousseff e i ministri del governo. Il gabinetto di crisi si è reso necessario dopo le manifestazioni e le proteste di piazza contro la corruzione e le spese, considerate eccessive, per i mondiali di calcio. Un giovane manifestante è morto a Riberao Preto, vicino a San Paolo, dopo essere stato investito da una vettura che ha sfondato una barricata. Una notizia, quella della prima vittima dell’ondata di proteste, arrivata poche ore dopo le imponenti manifestazioni svoltesi in tutto il Paese e che hanno visto scendere in piazza un milione di persone in un centinaio di città.

“Penso che il popolo stia davvero facendo la cosa giusta” commenta una ragazza. “La prima fase è cominciata. La gente che scende in piazza dimostra che non siamo un Paese così conformista come pensano tutti”.

“La gente ha ragione a far valere i propri diritti” – dice un giovane – “ma solo fino a un certo punto. Rompere vetrine e devastare negozi, rubare e saccheggiare, sono cose che non hanno niente a che fare con il movimento di protesta”.

Le proteste di giovedì si sono svolte a San Paolo, Rio de Janeiro e Brasilia, ma anche in molte altre città. Incendiato un pulmino di una tv a Rio. Feriti leggermente cinque giornalisti.