Chiudere
Login
Inserisci i dati di login

o Registrati

Hai dimenticato la password?

Skip to main content

Sicurezza alimentare: a Pechino una fiera sugli strumenti per analizzare i cibi
close share panel

Condividere l'articolo

Twitter Facebook
| Condividere questo articolo
|

Con l’aumento degli scandali alimentari che hanno colpito la Cina, dal latte contaminato, alla carne di topo o di volpe spacciata per vitello, i consumatori cinesi, più informati, hanno cominciato a preoccuparsi di cosa mangiano.

A Pechino si è tenuta una fiera sulla Sicurezza del cibo, parte di un’intera settimana di eventi sul tema. Qui le aziende vendono dispositivi per testare la presenza di agenti chimici negli alimenti.

Zhu Wei è direttore marketing della Syscan:
“Abbiamo presentato un sistema che serve a testare sementi, fertilizzanti e verdure prodotte in agricoltura. Rispettando la qualità del prodotto, questo dispositivo consente di analizzare i beni alimentari. Nel processo di produzione di cibo possiamo facilmente scoprire se vi sono additivi o agenti inquinanti. In quel caso possiamo essere certi di proteggere la sicurezza del cibo servito in tavola dalla gente comune.

Gli espositori presenti alla fiera variano dagli istituti di ricerca alle aziende di analisi alimentari.

Una nelle principali attrazioni è un furgone portato allo show dalla più grande catena di supermercati americana. E’ equipaggiato con differenti dispositivi di analisi capaci di individuare residui di pesticidi e altri pericolosi agenti chimici.

Un’intera fiera dedicata alla sicurezza del cibo potrebbe sembrare insolita, ma questa è una delle principali preoccupazioni in Cina, un paese dove la rapida modernizzazione ha influito pesantemente sulla quailità della filiera alimentare, come racconta una visitatrice:
“La sicurezza alimentare è la nostra prima preoccupazione. Se i prodotti di una azienda sono certificati allora il marchio sarà riconociuto e sia la società che l’intero settore ne beneficeranno.

Nel 2008 la Cina è stata sconvolta dallo scandalo del latte per neonati, contaminato con melanina industriale. 8 bambini sono morti e 300.000 si sono ammalati

Secondo l’agenzia di stampa cinese da inizio anno sono state arrestate più di 8000 persone per crimini collegati alla contaminazione alimentare.

Copyright © 2014 euronews

maggiori informazioni
| Condividere questo articolo
|