Chiudere
Login
Inserisci i dati di login

o Registrati

Hai dimenticato la password?

Skip to main content

Utalk

Nuovi diritti ai passeggeri europei
close share panel

Condividere l'articolo

Twitter Facebook

Domanda di Ioannis da Atene :
“Sto organizzando un viaggio in diversi paesi dell’Unione Europea quest’estate, principalmente in autobus e nave. So dei diritti dei viaggiatori europei in treno e in aereo, ma c‘è qualche protezione per chi usa altri mezzi di trasporto?

Risposta di Ruth LOPIAN,
Ufficio “Diritti dei Passeggeri” Direzione Generale della Mobilità e dei Trasporti della Commissione Europea:

“Si c‘è, certo. A partire da quest’estate il regolamento sui diritti dei passeggeri sarà esteso per coprire anche i diritti delle persone che viaggiano entro l’Unione Europea in nave e in autobus a lunga distanza.

Sono garantiti alcuni diritti generali, per esempio l’ accesso alle persone disabili, protezione dei passeggeri e dei loro bagagli in caso di incidente, informazione chiara e completa anche prima di acquistare il biglietto, eccetera.

Poi c‘è una serie di diritti specifici se il viaggio viene interrotto. Questi si applicano se il viaggio viene cancellato, in caso di lunghi ritardi o se la compagnia di trasporto rifiuti di far imbarcare il passeggero sebbene abbia completato tutte le procedure necessarie per l’accettazione a bordo.

Gli stessi diritti di base si applicano a tutti i mezzi di trasporto, aereo, marittimo, ferrovie internazionali, autobus a lunga distanza.

Se avete uno dei problemi menzionati e volete continuare il vostro viaggio, avete diritto ad essere assistiti fino a che non avrete raggiunto la vostra destinazione

Ricordatevi che potete anche postporre il viaggio ad altra data se per voi è meglio. Se invece decidete di cancellarlo, sarete rimborsati e forniti di trasporto alternativo fino al luogo da cui siete partiti.

Potreste anche avere diritto a compensazione ma ricordate dovete farne richiesta, e non vi sarà dovuta in due circostanze eccezionali: se eravate stati avvertiti in anticipo dell’interruzione o se la compagnia di trasporto vi fa arrivare a destinazione solo con un piccolo ritardo.

In caso di interruzioni del vostro viaggio dovete contattare prima la compagnia di trasporto o l’agenzia di viaggio. In alternativa potete anche contattare il centro consumatori del vostro paese europeo, così come indicati dal sito della Commissione Europea.

Se avete difficoltà a contattare la compagnia di trasporto o l’agenzia di viaggio, o se le loro risposte non vi soddisfano, potete contattare l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile del paese in cui si è verificato l’incidente o in quello di destinazione.

Per ulteriori informazioni sul vostro caso specifico potete usare la nuova App sui Diritti dei Passeggeri.
Potete anche contattare Europe allo 00 800 6 7 8 9 10 11 o colelgarvi al sito: http://ec.europa.eu/transport/passenger-rights/

- Se anche voi volete fare una domanda a U-Talk cliccate qui sotto

maggiori informazioni

Copyright © 2014 euronews

Partecipa

E’ richiesto JavaScript per vedere il video collegato a quest’articolo