ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Giordania afflusso record di profughi siriani

Lettura in corso:

In Giordania afflusso record di profughi siriani

Dimensioni di testo Aa Aa

Mai cosi’ alto il numero dei profughi e dei rifugiati nel mondo.

La crisi umanitaria provocata dal conflitto che insanguina la Siria è la principale causa di quest’aumento segnalato dal rapporto annuale che le Nazioni Unite hanno pubblicato a ridosso della Giornata mondiale del rifugiato celebrata quest’oggi.

Nel solo campo di Zaatari, nel nord della Giordania vivono ormai 160 mila persone in maggioranza donne e bambini.

L’alto commissario Antonio Guterres ha lanciato un appello alla comunità internazionale. “I paesi come la Giordania, il Libano e la Turchia che sono confrontati all’afflusso dei profughi vanno aiutati – ha detto – e prima che sia troppo tardi occorre fare di tutto per mettere fine al conflitto che lacera la Siria”.

Per rendersi conto del dramma in corso basta dire che si prevede che entro la fine dell’anno ben la metà della popolazione siriana, circa 10 milioni di persone, si ritroverà nella condizione di rifugiato o avrà bisogno di aiuti urgenti.

In Giordania ha fatto tappa anche l’attrice hollywoodiana Angelina Jolie, testimonial dell’Alto commissariato per le Nazioni Unite. La Jolie ha anche lei lanciato un appello per sensibilizzare la comunità internazionale confrontata a una crisi umanitaria senza precedenti.

Nel mondo i rifugiati i richiedenti asilo e i profughi sono più di 45 milioni. In Giordania si calcola siano affluiti circa 500 mila siriani in fuga dal conflitto.