ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il direttore dell'Fbi ammette: "Usati droni anche negli Usa"

Lettura in corso:

Il direttore dell'Fbi ammette: "Usati droni anche negli Usa"

Dimensioni di testo Aa Aa

Per la legge statunitense l’impiego di droni è legittimo solo in azioni di guerra fuori dai confini.

Tuttavia in casi particolari, le autorità hanno utilizzato i velivoli a guida remota anche in vicende interne.

Lo ha ammesso il numero uno uscente dell’agenzia investigativa federale, Robert Mueller, nel corso di un’audizione al Congresso.

A Mueller è stato chiesto espressamente: “L’Fbi usa dei droni per controllare il suolo degli Stati Uniti?”.

“Si”, risponde, e specifica: “Ma solo in modo che minimale e raro”.

A sollevare dubbi sul rispetto della privacy dei cittadini e sulle immagini catturate dai droni e immagazzinate è stata la senatrice Dianne Feldstein, presidente della commissione intelligence del Senato.

Mueller ha confermato l’impiego di droni in azioni anti-immigrazione e in operazioni di polizia, ma ha detto di non sapere che fine facciano le immagini registrate dai velivoli di sorveglianza.