ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Droni a uso civile: un mercato in espansione, tra i timori per la privacy

Lettura in corso:

Droni a uso civile: un mercato in espansione, tra i timori per la privacy

Dimensioni di testo Aa Aa

Dal monitoraggio di calamità naturali a operazioni anti-terrorismo. Il salone del Bourget in Francia mostra quanto il mercato dei droni a uso civile sia in espansione.

Entro il 2021 il giro d’affari mondiale dovrebbe superare i 130 miliardi di dollari. Ci sono circa 400 progetti in 20 Paesi europei per lo sviluppo di velivoli senza pilota. “Lo si può installare nel retro di un piccolo veicolo”, spiega un ingegnere. “Puoi guidarlo ovunque se c‘è una strada. Non occorrono una pista d’atterraggio e tutti gli strumenti di un velivolo tradizionale”

La Commissione Europea intende aprire lo spazio aereo civile ai droni entro il 2016. I velivoli senza pilota potrebbero essere usati anche nel monitoraggio delle frontiere e quindi per il controllo dell’immigrazione clandestina.

Alcuni Paesi prevedono di usare i droni civili anche per attività di polizia e questo suscita le maggiori preoccupazioni. L’FBI ha ammesso di impiegarli già per la sorveglianza in casi limitati, ad esempio per evitare rischi per gli agenti delle forze dell’ordine.

Quest’uso fa discutere negli Stati Uniti dove il presidente Obama è già criticato per il programma Prism, con cui sono stati controllati i dati online di milioni di statunitensi.