Skip to main content

A New York la più grande mostra di sculture fatte con mattonicini Lego mai vista
close share panel

Condividere l'articolo

Twitter Facebook
| Condividere questo articolo
|

I coloratissimi mattoncini di plastica danesi, come non li avevate mai visti.
Il newyorkese Nathan Sawaya ha messo in piedi una nuova mostra a Times Square, nel cuore della grande mela.

“The Art of the Brick”, l’arte del mattone, presenta più di 100 sculture. Alcune rappresentano umani a grandezza naturale altre sono figure stilizzate.
“Yellow” ad esempio, un uomo che si squarcia petto mostrando al suo interno altri Lego ha richiesto 11mila 14 pezzi.
Per “Facemask”, un autoritratto dell’artista, ce ne sono voluti 10.770 e circa un mese di lavoro.

Il racconto dell’artista Nathan Sawaya:
“Ho lavorato con molti diversi tipi srumenti nel corso degli anni, stavolta ho solo pensato a questo giocattolo dalla mia infanzia e mi sono detto: potrei creare sculture di grandi dimensioni utilizzando solo mattoni Lego e la reazione è stata fantastica. Rende l’arte accessibile, i bambini e le famiglie vedono le opere e possono mettersi in relazione con loro. In fondo tutti abbiamo giocato con i mattoncini Lego in qualche momento della nostra vita”.

In aggiunta a grandi figure umane e animali, ci sono anche molte interpretazioni giocose di pezzi d’arte molto riconoscibile. E l’arte fa bene, secondo Sawaya:
“Forse dopo aver visto una mostra come questa la gente andrà a casa e si metterà a creare la sua piccola opera d’arte. E l’arte è importante per le nostre vite, ne sono convinto”.

E dalle dissacranti riproduzioni a colpi di Lego non si salva nessuno, nemmeno i mostri sacri dell’arte di sempre. L’urlo di Munch, la ragazza dall’oricchino di Perla di Vermeer e neppure il busto di Nefertiti.

La “The Art of the Brick” ha già toccato altre città ma quella di New York è per ora la più grande ed elaborata esposizione di arte Lego mai vista.

Al New York City Discovery Times Square fino al 5 gennaio 2014.

Copyright © 2014 euronews

maggiori informazioni
| Condividere questo articolo
|

Login
Inserisci i dati di login

o Registrati

Hai dimenticato la password?