ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ribelli siriani rivendicano l'uccisione di quattro sciiti libanesi, "stavano per varcare il confine"

Lettura in corso:

Ribelli siriani rivendicano l'uccisione di quattro sciiti libanesi, "stavano per varcare il confine"

Dimensioni di testo Aa Aa

Un gruppo di ribelli siriani ha rivendicato l’assassinio di quattro libanesi sciiti nella valle della Bekaa. In un video, un combattente dell’“unità dei mujaheddin siriani” – così si fanno chiamare – afferma che i quattro stavano entrando in Siria. Hanno mostrato le carte d’identità, due kalashnikov e due pistole che sarebbero appartenuti alle vittime.

E’ uno degli episodi che mostrano come il conflitto siriano abbia invaso il Paese confinante. Martedì a Sidone si sono scontrati militanti sunniti, sostenitori della ribellione siriana, e militanti di Hezbollah, che invece appoggiano il presidente Bashar Al Assad. L’esercito libanese è intervenuto per contenere le violenze.

Sidone, ma soprattutto Tripoli, la crisi siriana ha riacceso le divisioni tra le comunità libanesi. Nella città settentrionale si scontrano sostenitori e oppositori di Assad, da qaundo Damasco ha lanciato l’offensiva contro Qusayr, al confine con il Libano. Le tensioni si sono accentuate da quando Hezbollah ha ammesso di combattere al fianco delle forze del presidente siriano.