ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Gran Bretagna chiesto il carcere per i banchieri irresponsabili

Lettura in corso:

In Gran Bretagna chiesto il carcere per i banchieri irresponsabili

Dimensioni di testo Aa Aa

Nascondersi tra i grattacieli della City londinese è inutile: i manager che fanno crollare le banche con investimenti spericolati, costringendo il governo a salvarle con i soldi dei contribuenti mentre loro si intascano una lauta buonauscita, dovranno finire in galera.

A dirlo è la Commissione britannica per gli standard bancari, organismo parlamentare bipartisan creato dopo gli scandali dello scorso anno.

La richiesta, oltre al congelamento di bonus e pensioni in caso di salvataggio pubblico, è per l’istituzione di un nuovo reato: cattiva condotta nella gestione di una banca.

“A colpire anche con sanzioni penali i banchieri che si comportano in maniera irresponsabile, io dico sì”, ha detto in parlamento David Cameron. “Ad assicurarsi che si possa stringere le redini vietando i bonus alle banche che prendono denaro dai contribuenti, dico ancora sì”.

Per individuare le responsabilità dietro la cortina fumogena dei processi decisionali, la commissione propone l’istituzione di due registri separati che distinguano i top manager dagli impiegati.

Anche per chi si comporterà bene, i bonus saranno spalmati su un arco temporale più lungo. Tutto questo insieme a maggiori poteri per la nuova autorità regolatoria della condotta nel settore finanziario.