ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brasile, Roussef dopo le proteste: "Ascolterò la piazza"

Lettura in corso:

Brasile, Roussef dopo le proteste: "Ascolterò la piazza"

Dimensioni di testo Aa Aa

Almeno duecentomila persone hanno manifestato a San Paolo del Brasile per protestare contro il governo.

Nel mirino dei dimostranti il recente aumento del costo dei trasporti urbani – che rischia di rendere impossibile ai meno abbienti l’accesso ai trasporti pubblici – e il budget miliardario per i Mondiali di calcio del 2014, bollato come uno spreco che sottrae risorse ai tanti problemi della vita quotidiana dei brasiliani.

“Per colpa di un Brasile corrotto abbiamo condizioni di vita come queste: niente sanità, niente lavoro, niente scuola… Tutto sbagliato”.

“La rabbia che il Brasile esprime è contro questa dannata e corrotta classe politica”.

La presidente Dilma Roussef ha detto di voler ascoltare le richieste della piazza, e si è impegnata a una riduzione dei biglietti del trasporto locale.

Con una uscita giudicata poco rispettosa,il presidente della Fifa, Blatter, ha replicato ai manifestanti: “Il valore del calcio è superiore ai vostri problemi”.