ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Afghanistan: governo scavalcato nel negoziato con i Taleban, non va a Doha

Lettura in corso:

Afghanistan: governo scavalcato nel negoziato con i Taleban, non va a Doha

Dimensioni di testo Aa Aa

Un processo di pace per l’Afghanistan che inizia senza il governo afghano: è il Presidente Hamid Karzai a far sapere che da Kabul non partirà nessun delegato per Doha, dove si tiene nelle prossime ore un incontro preliminare con i talebani.

Karzai non ha gradito due dettagli non da poco: da una parte, Washington aveva detto che sarebbe stato un processo di pace a guida afghana, e si è invece poi saputo di incontri diretti tra delegati americani e rappresentanti dei Taleban.

E poi c‘è la questione dell’ufficio politico afghano a Doha, una sorta di ambasciata talebana all’estero, inaccettabile per Karzai.

Oltre all’auto-esclusione dal negoziato di Doha, Kabul ha deciso anche di congelare i negoziati con Washington sulla permanenza nel Paese di un piccolo contingente americano anche dopo la fine del mandato dell’ISAF.

Non parte bene, il negoziato, nemmeno da un punto di vista simbolico: proprio nelle ore in cui si annunciava l’avvio del dialogo morivano quattro militari americani nella base di Bagram, in seguito ad un attacco a colpi di mortaio.