ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il parlamento russo: "No bambini russi a coppie gay"

Lettura in corso:

Il parlamento russo: "No bambini russi a coppie gay"

Dimensioni di testo Aa Aa

Il parlamento russo ha approvato all’unanimità in seconda lettura un progetto di legge che vieta l’adozione di bambini russi da parte di coppie omosessuali o di single nei paesi che hanno legalizzato le unioni fra persone dello stesso sesso. Il progetto di legge è stato approvato da 443 deputati, con nessun voto contrario.

Olga Batalina, presidente della Commissione Famiglia della Duma:

“Non possiamo affidare i bambini all’estero nelle mani di qualcuno che non possa garantire la loro sicurezza, o che non comunica abbastanza con la controparte russa… questo è stato il caso con gli Stati Uniti d’America. Per le stesse ragioni siamo assolutamente contrari all’adozione di bambini russi da parte di coppie omosessuali”.

L’omofobia resta un fenomeno molto diffuso in Russia, dove l’omosessualità è stata punita come reato per tutta l’epoca sovietica e fino al 1993 e abolita dalla lista dei disturbi mentali solo nel 1999.

Se non tollera le coppie gay, la Russia tollera invece le azioni violente dei gruppi omofobi di estrema destra, protagonisti con una certa frequenza, di vere e proprie spedizioni punitive.