Chiudere
Login
Inserisci i dati di login

o Registrati

Hai dimenticato la password?

Skip to main content

| Condividere questo articolo
|

Compleanno bagnato per Le Bourget. Il salone dell’aeronautica francese, che ha aperto i battenti sotto una pioggia insistente, nasceva esattamente cinquant’anni fa.

L’appuntamento più importante per l’aeronautica riserva l’ingresso ai professionisti del settore fino a venerdì quando l’accesso sarà consentito anche al pubblico.

Oltre duemila gli espositori per un’edizione che si annuncia nel segno della competizione tra Boeing e Airbus per il controllo del mercato degli aerei a lungo raggio. I due colossi sperano di sfidarsi a colpi di ordini. La casa statunitense garantisce di aver risolto i problemi tecnici del Dreamliner, legati al surriscaldamento delle batterie al litio che per tre mesi, a inizio anno, avevano tenuto a terra l’intera flotta dei 787.

L’europea Airbus, presente a Le Bourget con il superjumbo A380, risponde con il nuovissimo A350 che qualche giorno fa ha fatto il suo primo volo di collaudo nei cieli francesi. Nel fine settimana il gigante, la cui entrata in servizio è prevista per le fine del 2014, potrebbe sorvolare gli spazi espositivi del salone a nord di Parigi.

maggiori informazioni
| Condividere questo articolo
|

E’ richiesto JavaScript per vedere il video collegato a quest’articolo