ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In forma ridotta le proteste anti G8

Lettura in corso:

In forma ridotta le proteste anti G8

Dimensioni di testo Aa Aa

Con gli otto leaeder isolati dal mondo, le proteste di no-global, pacifisti e indignati si trasformano in manifestazioni decentrate e itineranti.

Pochi i militanti che hanno deciso di scendere in strada, molti gli agenti in tenuta antisommossa schierati a un passo da loro per sorvegliarli.

Qua siamo a Belfast, e la manifestazione richiama l’attenzione sui due anni di guerra civile in Siria, e sulle sue 93.000 vittime civili.

“La posta in gioco non potrebbe essere più alta in questo momento. Abbiamo bisogno di leader del G8 che lavorino per una soluzione politica alla crisi e non che introducano più armi nel conflitto, qualcosa che aggiunge benzina al fuoco. Gli otto milioni di siriani hanno un disperato bisogno di aiuto.”

Non riuscendo ad avvicinarsi alla zona rossa, ecco allora i messaggi, visibili dal cielo, che liquidano gli otto leader come “criminali di guerra”, accusandoli di costituire una sorta di Nuovo ordine di guerra.

E come se il tempo si fosse fermato, la protesta diviene teatro: sulle repliche delle navi vichinghe le caricature dei capi di stato e di governo. Sorridono, ma forse solo perché sono dei pupazzi…