ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: scontri a Istanbul dopo lo sgombero di piazza Taksim

Lettura in corso:

Turchia: scontri a Istanbul dopo lo sgombero di piazza Taksim

Dimensioni di testo Aa Aa

Guerriglia urbana per tutta la notte: a Istanbul, ma anche in altre città turche. Il premier Erdogan ha dato ordine alla polizia di sgomberare piazza Taksim e la polizia l’ha fatto, anche facendo ricorso alle maniere forti. Subito dopo però gli agenti sono di nuovo intervenuti per allontanare chi cercava di tornare sulla piazza, e poi in altri quartieri, come Osmanbey e Sisli: lacrimogeni, cannoni ad acqua.
I manifestanti denunciano decine di feriti, accusano la brutalità della polizia: ad Ankara, migliaia di persone si sono di nuovo riunite in solidarietà con Istanbul. Nella capitale non si sono verificati scontri di rilievo.

L’attacco della polizia, a Istanbul, è avvenuto in prima serata: la tendopoli che si era installata a difesa degli alberi del parco Gezi è stata smantellata in pochi minuti, e contemporaneamente gli agenti entravano in azione su piazza Taksim. Migliaia di persone venivano costrette alla fuga, alcuni si sono rifugiati in un vicino ospedale, dove sono stati inseguiti dagli agenti che sono intervenuti anche in un grande albergo del quartiere. Durante la notte, a piazza Taksim non c’era più nessuno. Nella piazza vuota arrivava l’eco degli scontri in altre zone della città.