ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Accordo su libero scambio Ue-Usa, Parigi ottiene l'esclusione dell'audiovisivo

Lettura in corso:

Accordo su libero scambio Ue-Usa, Parigi ottiene l'esclusione dell'audiovisivo

Dimensioni di testo Aa Aa

Soddisfazione a Bruxelles per l’accordo sull’avvio dei negoziati di libero scambio transatlantico, sollievo in Francia per l’esclusione del settore culturale. L’armonizzazione di norme e standard tra Europa e Stati Uniti creerà più lavoro e crescita, secondo il presidente della Commissione Europea Barroso. Parigi ha reso possibile l’intesa togliendo il veto.

“Non parlo di vittoria, non voglio farlo”, afferma il ministro del Commercio francese, Nicole Bricq, “perché quando si negozia assieme ad altri Paesi secondo me occorre essere solidali a livello europeo. L’unico rammarico è che a volte mi è sembrato che qualcuno abbia negoziato direttamente con gli Stati Uniti”.

La Francia – che a Cannes oltre al Festival del cinema ospita il maggior mercato dell’audiovisivo europeo – vuole proteggere la produzione dal predominio di Hollywood. La seconda economia europea è anche il Paese che investe più fondi pubblici nell’industria cinematografica rispetto agli altri Stati del Vecchio Continente.