ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il mio asilo è diverso

Lettura in corso:

Il mio asilo è diverso

Dimensioni di testo Aa Aa

Che tipo di istruzione in età pre-scolare può contribuire a sviluppare la capacità cognitive, sociali ed emozionali del vostro bambino? E se la scuola materna si trovasse su un aeroplano? Idee creative come questa possono fare la differenza? Ne parliamo in questa puntata.

Georgia: all’asilo “si decolla”

Passeggini e auto dei genitori. E’ quello che abitualmente vediamo di fronte agli asili. Alla scuola materna di Rustavi, in Georgia, in cortile è parcheggiato uno Yakovlev 42 in pensione, della Georgian Airways. E’ qui che i bambini entrano per trascorrere la giornata. La cabina di pilotaggio è stata trasformata in uno spazio dove giocare.

Sull’aereo si trovano materiale scolastico e giocattoli e nella cabina di pilotaggio rimasta intatta i piccoli possono divertirsi a schiacciare oltre 1500 tasti, imitando i piloti veri pronti al decollo. Gari Chapidze ha comprato quest’aereo di epoca sovietica dall’aeroporto di Tiblisi e per mesi ha lavorato alla sua trasformazione in luogo di gioco e apprendimento. Questa scuola privata costa l’equivalente di 70 euro al mese, più del doppio dell’asilo pubblico.

http://photoblog.nbcnews.com/_news/2012/10/30/14805170-kindergarten-co-pilots-airplane-transformed-into-kids-school?lite

Giappone: il cibo dell’amore

Giocare e divertirsi può aiutare i bambini a essere coinvolti nella vita dell’asilo e ad apprendere abilità utili, ma l’input dei genitori resta un fattore importante nello sviluppo del bambino. In Giappone vediamo come i genitori partecipano in qualche modo alla giornata dei figli. La prima particolarità dell’asilo nido Dannoh è il luogo: si trova in un ex tempio buddista al nel centro di Kyoto, la più tradizionale delle città giapponesi. Ma non è l’unica: questa scuola materna accoglie i bambini per molte ore: molti genitori infatti lavorano come medici, infermieri o fanno altri mestieri che prevedono turni notturni.

Chi resta fino a tardi quindi non mangia a casa, per questo la direttrice ha chiesto ai genitori di portare cibo preparato a casa, il tradizionale bento, il contenitore con i pasti, almeno due volte a settimana. Molti vassoi contengono faccine sorridenti fatte di riso e semi di sesamo o pezzetti di alghe. Fin da piccoli i bambini apprendono quindi la tradizionale attenzione giapponese per la presentazione dei pasti. L’asilo Dannoh è tra le circa 60 strutture riconosciute dallo Stato e dalle autorità locali ad essere aperta anche di notte. I 200 posti disponibili sono tra i più contesi nella città di Kyoto.