ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ai weiwei: la Cina è come un cibo adulterato

Lettura in corso:

Ai weiwei: la Cina è come un cibo adulterato

Dimensioni di testo Aa Aa

1800 barattoli di latte in polvere disposti in modo tale da disegnare al suolo la carta della Cina. È la nuova opera di Ai weiwei, in mostra ad Hong kong.

Il più famoso dei dissidenti cinesi riporta a suo modo in primo piano lo scandalo del 2008 del latte alla melamina industriale, che portò alla morte di almeno 6 neonati, e a migliaia di intossicazioni:

“Quasi tutte le imprese coinvolte negli scandali di sofisticazione alimentare sono di proprietà dello stato. Monopolizzano la produzione alimentare e ne approfittano. Quando accadono fatti di questo tipo dovrebbero essere i funzionari statali a pagarne le conseguenze”.

Secondo i due curatori della mostra, Cosmin Costinas e Intis Guerro, il significato dell’opera è più complesso di quello che sembra:

“L’opera può essere letta anche come un’esplorazione della paura che Hong kong sente nei confronti della Cina continentale. Il timore che Pechino venga a portare via qualcosa all’isola.”

Dopo la retrocessione del territorio dalla Gran Bretagna alla Cina, l’emigrazione di cinesi continentali verso Hong kong non si è mai arrestata. L’anno scorso sono stati registrati oltre 30 milioni di ingressi, quasi 4 volte la popolazione della città.