ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuovi scontri ad Ankara tra manifestanti e polizia

Lettura in corso:

Nuovi scontri ad Ankara tra manifestanti e polizia

Dimensioni di testo Aa Aa

Le promesse di referendum da un lato, la minacce dall’altro. Dopo l’intimazione di porre fine ad ogni protesta entro 24 ore, le manifestazioni e gli scontri con le forze dell’ordine sono continuati, in particolare nella capitale Ankara.

Circa 2.000, secondo le stime, i manifestanti che sono scesi in piazza. La polizia ha fatto ampio ricorso ai gas lacrimogeni, spesso sparati ad altezza d’uomo.

Dall’inizio degli scontri tra la polizia e i contestatori del Primo Ministro Erdogan e del governo islamico-conservatore 3 persone hanno perso la vita, incluso un poliziotto, e oltre 5.000 sono rimaste ferite.

Durante la notte il fulcro degli scontri si è concentrato nei pressi dell’ambasciata statunitense di Ankara.

Ieri dalla Casa Bianca è giunto un nuovo monito al governo turco: è fondamentale che venga rispettata la libertà d’espressione dei cittadini.