ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Almeno 93.000 i morti in Siria

Lettura in corso:

Almeno 93.000 i morti in Siria

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono ormai almeno 93.000 le persone rimaste uccise in Siria. L’Onu aggiorna il bilancio delle vittime di un conflitto con un numero definito insostenibile di morti tra i minori, spesso utilizzati come attentatori suicidi o scudi umani.

A fare il punto da Ginevra è l’Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Navi Pillay: “L’uccisione di quasi 7.055 minori, inclusi 1.729 bambini sotto i dieci anni è stata documentata – ha detto -. Ci sono anche casi ben documentati di bambini torturari e sottoposti a esecuzione, famiglie intere, compresi neonati, massacrate. Tutto questo ci ricorda in modo brutale quanto questo conflitto sia diventato feroce”.

A reclutare bambini sarebbero tanto le forze fedeli al presidente Bashar al Assad quanto gli oppositori, che chiedono ai governi occidentali di fornire armi ai combattenti per evitare altre sconfitte dopo quella di Qusayr.