ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Presidente di EBU critica la Commissione europea dopo la chiusura della tv greca ERT

Lettura in corso:

Il Presidente di EBU critica la Commissione europea dopo la chiusura della tv greca ERT

Dimensioni di testo Aa Aa

Quale futuro per il servizio pubblico in Grecia? e quali conseguenze per le tv pubbliche europee dopo la decisioen del governo greco di chiudere la televisione pubblica greca ERT?
Ne abbiamo parlato con Jean-Paul Philippot, che dirige l’unione europa di radiodiffusione, l’organizzazione che riunisce tutte le emittenti pubbliche europee.

Efi Koutsokosta, euronews:
“Ritiene che con questa decisione di chiudere la tv pubblica greca siano stati violati alcuni valori dei trattati europei?

Jean-Paul Philippot, Presidente di EBU, l’Unione europea di radiodiffusione:
“Si’ ovviamente. Le idee europee sono costruite su una serie di valori. Una di queste è la democrazia, la libertà di espressione, il pluralismo. Quindi quando il governo greco sopprime il servizio pubblico, sopprime la competenza pubblica. E questi valori sono piu’ deboli oggi di ieri. E’ un dramma. “

Efi Koutsokosta, euronews:
Molti pensano che se questo è accaduto in Grecia, potrebbe succedere anche in altri paesi. In Spagna, in Italia, e in altri paesi….

Jean-Paul Philippot, Presidente di EBU, l’Unione europea di radiodiffusione:
Certo.. in Portogallo..

Efi Koutsokosta, euronews:
….quindi l’informazione come bene pubblico è a rischio?

Jean-Paul Philippot, Presidente di EBU, l’Unione europea di radiodiffusione:
“Si ‘ Certo, è una grande preoccupazione per tutti i cittadini in Grecia. Ma è una grande preoccupazione per tutte le emittenti pubbliche in Europa.

Efi Koutsokosta, euronews:
“E’ la prima volta che viene presa una decisione simile?

Jean-Paul Philippot, Presidente di EBU, l’Unione europea di radiodiffusione
“Si. Anche nelle peggiori pagine della storia europea quando non c’era democrazia in molti paesi europei, non è mai successo qualcosa di simile”

Efi Koutsokosta, euronews:
“Che cosa pensa della posizione della Commissione europea, secondo cui questa decisione deve essere vista nel contesto degli sforzi intrapresi dalle autorità greche?”

Jean-Paul Philippot, Presidente di EBU, l’Unione europea di radiodiffusione
“Una posizione ambigua. Non chiara. Dicono e cito: “Accogliamo con soddisfazione l’impegno del governo greco di lanciare un nuovo canale in futuro. ..”.ma niente niente sull’eliminazione del segnale televisivo oggi. Niente su questo spazio vuoto nel paesaggio mediatico europeo”.

Efi Koutsokosta, euronews:
“Quali sono i vostri prossimi passi, come EBU?

Jean-Paul Philippot, Presidente di EBU, l’Unione europea di radiodiffusione:
“Sosterremo gli sforzi di risparmio nella ERT, ma lo faremo ad un’unica condizione, che possiamo riprendere a trasmettere, a fare il nostro lavoro, ora e fino a quando sarà approvata una riforma nelle prossime settimane”.