ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I dipendenti della ERT sfidano il governo greco

Lettura in corso:

I dipendenti della ERT sfidano il governo greco

Dimensioni di testo Aa Aa

I dipendenti della radiotelevisione pubblica greca non si arrendono, nonostante il timore di un intervento della polizia. In seguito alla chiusura delle trasmissioni, i giornalisti si sono organizzati con l’autogestione: “Nonostante le minacce del governo di perseguire penalmente chiunque si trovi all’interno – dice Stamatis Giannisis di euronews -, i dipendenti della ERT hanno preso possesso dell’edificio e i dintorni. Fanno a turno per prevenire un possibile raid della polizia”.

Il palinsesto non è quello normale, ma i giornalisti continuano a produrre programmi di attualità con interviste a chi li sostiene. Ma lo possono fare solo via internet, poiché i segnali analogico e digitale sono stati tagliati dal governo: “La polizia non può intervenire perché le persone ci proteggono – dice un giornalista – e noi proteggiamo l’edificio da ogni possibile tentativo di sabotaggio. È nostro dovere”. “Per noi dipendenti la ERT è ancora viva e vegeta – dice un altro giornalista -. La ERT non appartiene al governo e il governo non può chiudere un’azienda che non possiede”.

L’esecutivo ha spiegato che al posto della radiotelevisione pubblica nascerà una struttura più piccola, e ha garantito indennità per il personale di ERT.