ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Chiusa senza preavviso tv pubblica ellenica: sgomento e proteste a Atene

Lettura in corso:

Chiusa senza preavviso tv pubblica ellenica: sgomento e proteste a Atene

Dimensioni di testo Aa Aa

2.700 persone in più a spasso non da un giorno all’altro, ma dal pomeriggio alla sera. Il solo Stato in Europa ad essere, al momento, privo di un servizio radio-televisivo pubblico. La decisione del governo di Atene di chiudere senza preavviso i 3 canali della Ert, radio, televisione, internet, fa scoppiare le proteste.

“E’ un atto incomprensibile. Non riesco a credere che stia accadendo in un Paese democratico, non credo che nulla del genere possa accadere in un qualsiasi Stato democratico”.

“Vogliono chiudere l’Ert per manipolare i media a proprio piacimento. Vogliono prendere il pieno controllo dei mezzi d’informazione”.

I sindacati di categoria parlano di decisione illegale degna di un regime alla Ceausescu. L’Uer, Unione Europea radio-televisiva, chiede al governo l’annullamento immediato della chiusura.

“La decisione del governo di chiudere il servizio pubblico di radio televisione” commenta il nostro corrispondente ad Atene “ha causato la più grossa spaccatura fra i 3 partiti di coalizione. Ma la chiusura della tv pubblica è soltanto la punta dell’iceberg dal momento che il piano prevede la chiusura o la fusione di un gran numero di aziende pubbliche”.