ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La calligrafia araba versione occidentale

Lettura in corso:

La calligrafia araba versione occidentale

Dimensioni di testo Aa Aa

La calligrafia araba classica rinasce in Occidente grazie all’opera di Mohamed Zakariya, artista californiano noto per aver creato il primo francobollo statunitense dedicato all’Islam. L’opera e il suo autore, ebbero vita travagliata, vista la data scelta per l’emissione, l’inizio di settembre del 2001:

“Uscì 8 giorni prima degli attentati, immaginate i problemi con l’estrema destra, ma per fortuna col tempo, si sono calmati”.

Da allora, le opere di Zakariya sono state esposte nei più prestigiosi musei del mondo.

L’artista scoprì la cultura musulmana a 19 anni, durante un viaggio in Marocco. Ne fu talmente impressionato da convertirsi all’Islam, abbandonado gli studi di ingengeria aerospaziale per dedicarsi esclusivamente alla calligrafia. Nel corso degli anni si è forgiato uno stile che si ispira alla maniera ottomana ottocentesca.

La calligrafia di Zakariya è classica anche nel senso più artigianale del termine. Riscoprendo antiche ricette, fabbrica da solo penne, carta e inchiostro:

“L’inchiostro è l’elemento più importante, è il fluido, il sangue della calligrafia e deve avere certe caratteristiche. Me lo faccio da solo perché quello che si trova in commercio non dà risultati all’altezza. Ho ottenuto un inchiostro che scorre in modo estremamente naturale. È veramente ricoluzionario”.

Per Zakariya l’arte calligrafica rinasce perché, non rappresentando la realtà, è libera da ogni costrizione culturale e politica. Dove però conformarsi a precisi dettati estetici. questa tensione fra tradizione e creazione la porta a evolvere.