ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Carnevale anticapitalista" a Londra, in vista del G8

Lettura in corso:

"Carnevale anticapitalista" a Londra, in vista del G8

Dimensioni di testo Aa Aa

G8 e proteste sono ormai da anni un binomio inscindibile. Al vertice dei grandi della Terra mancano ancora una mancata di giorni: si terrà il 17 e il 18 giugno in Irlanda del Nord.

Ma Londra offre già un antipasto: cortei in strada, classici assalti alle vetrine e ai bancomat, inevitabili gli arresti. Sono stati 32.

Alcuni sono scattati preventivamente, nell’irruzione in due edifici occupati. Tra i fermati anche un uomo che minacciava di gettarsi dal tetto di uno di essi. La polizia afferma che nello stabile erano nascosti bastoni e altri oggetti utilizzabili come armi.

Ma c‘è anche chi ha tentato di far valere pacificamente la propia voce di dissenso. Come una signora che afferma ai microfoni di euronews: “c‘è bisogno che queste decisioni vengano realizzate in maniera democratica, trasparente. Non abbiamo bisogno di una elite che decida per tutti”.

Un giovane con la maschera di Guy Fawkes, quella resa celebre dal fumetto (e dal film) “V per vendetta”, alzata sulla fronte sostiene che “il sistema corrente permette a delle persone di accumulare più benessere di quello di cui possono realmente godere, mentre altre persone muoiono di fame”.

Una donna è convinta che “sono corrotti. Non ha importanza dove si incontrino, sono corrotti e prendono decisioni che riguardano la mia vita, i miei bambini, le vostre vite”.

La protesta, ribattezzata “Carnevale contro il capitalismo” ha preso di mira anche gli uffici dell’azienda petrolifera Bp e dell’americana Lockheed.