ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A New York la prima de 'L'uomo d'acciaio'

Lettura in corso:

A New York la prima de 'L'uomo d'acciaio'

Dimensioni di testo Aa Aa

La casa di produzione ha scelto New York per la prima de ‘L’uomo d’acciaio’ e, in effetti la Grande mela somiglia di più a Metropolis di quanto non consentano le palme e il lungomare di Los Angeles. Il Superman del nuovo millennio è l’attore britannico Henry Cavill. Un Clark Kent forse più freddo rispetto all’interpretazione che ne diede Christopher Reeve in quattro film, dal 1978 all’87, ma con un carattere da giustiziere solitario ancora più marcato.

Alla prima al Lincoln Center, il protagonista ha spiegato le caratteristiche di Superman versione Zac Snyder:

“Questa volta esce allo scoperto l’anima di Superman. La sua storia personale ha fatto di lui un uomo solitario che non riesce a entrare davvero in sintonia con nessuno”.

Non c‘è da stupirsi, visto che la sceneggiatura è opera di David S. Goyer, già autore del Batman cavaliere oscuro:

“Il personaggio di Superman è cambiato nel corso degli ultimi 75 anni. Solo evolvendo un’icona come Superman è in grado di conservare rilevanza e vitalità. Quindi ci siamo assunti il rischio di incorrere nell’ira dei fan, modificando alcuni dettagli”.

In questo film i genitori adottivi dell’alieno sono interpretati da Diane Lane e Kevin Kostner che dice:

“Il mio personaggio è un uomo semplice, profondamente attaccato al figlio adottivo e alla moglie e che capisce che il suo compito non è solo quello di crescere il bambino, ma anche di proteggerlo”.

‘L’uomo d’acciaio’ arriva nei cinema italiani il 20 giugno.