ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Malta chiude il caso Dalli. Nessuna prova di corruzione per l'ex commissario

Lettura in corso:

Malta chiude il caso Dalli. Nessuna prova di corruzione per l'ex commissario

Dimensioni di testo Aa Aa

Non ci sono prove per incriminare John Dalli. La polizia maltese ha deciso di archiviare le accuse di corruzione contro l’ex commissario europeo per la salute. Dalli si era dovuto dimettere ad ottobre perché sospettato di essere coinvolto in una vicenda di tangenti richieste ad un’industria del tabacco svedese, proprio mentre si stava modificando la direttiva sul tabacco.

La portavoce della Commissione europea Pia Ahrenkilde Hansen ha ribadito che la situazione di Dalli resta la stessa, visto che l’ex commissario ha dato le dimissioni perché la sua posizione era diventata politicamente insostenible alla luce dell’inchiesta dell’OLAF, l’ufficio anti-frodi europeo.

Ad essere sotto accusa ora pero’ è il direttore dell’ufficio anti-frodi europeo, l’italiano Giovanni Kessler. Molti eurodeputati considerano poco ortodossi i metodi dell’ex magistrato e ne hanno chiesto le dimissioni. L’inchiesta dell’OLAF tuttavia continua e si concentra su un imprenditore maltese Silvio Zammit, vicino a a Dalli, e una compagnia svedese che produce tabacco da masticare, la Swedish Match.