ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Affaire Tapie, interrogato il numero uno di Orange

Lettura in corso:

Affaire Tapie, interrogato il numero uno di Orange

Dimensioni di testo Aa Aa

Il caso Tapie aggiunge ai suoi faldoni giudiziari un nuovo nome celebre. A finire davanti agli inquirenti della guardia di finanza francese questa volta è stato Stéphane Richard, attuale amministratore delegato dell’operatore telefonico Orange (l’ex monopolista di Stato France Telecom).

L’uomo è stato interrogato in quanto ex capo di gabinetto dell’allora ministro delle finanze Christine Lagarde. Fu proprio l’attuale numero uno del Fondo monetario internazionale, recentemente iscritta sui registri giudiziari come “testimone sotto tutela”, a decidere di affidare ad un arbitrato la disputa fra Bernard Tapie e Credit Lyonnais sulla vendita di Adidas negli anni novanta.

L’uomo d’affari ricevette un risarcimento (interessi compresi) di oltre 400 milioni di euro ma, secondo le accuse della Gauche allora all’opposizione, il procedimento era stato manipolato a suo favore come ricompensa per aver dato sostegno a Nicolas Sarkozy nelle presidenziali del 2007.