ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Acqua potabile su Marte

Lettura in corso:

Acqua potabile su Marte

Dimensioni di testo Aa Aa

C’era acqua su marte, ed era potabile. E’ una delle scoperte più importanti finora fatte dal rover della Nasa Opportunity. In passato, dunque, sul Pianeta Rosso scorreva acqua a pH neutro, condizione fondamentale per lo sviluppo della vita.

E’ il risultato delle analisi di una roccia argillosa situata sul bordo del cratere Endeavour. Secondo i dati raccolti dallo spettrometro Apxs di Opportunity, la roccia e’ molto diversa da tutte quelle esaminate durante i quasi nove anni di missione: e’ infatti la piu’ ricca di alluminio e silice, nonche’ la piu’ povera di ferro e calcio.
Si tratterebbe di un’argilla formata grazie ad acqua dal pH neutro e rappresenta una delle prove piu’ significative della presenza di condizioni favorevoli alla vita nel passato di Marte.

Non e’ la prima volta che Opportunity fa una simile scoperta, ma questo e’ “di gran lunga il miglior esempio di roccia mai trovato finora. E’ molo ricca di minerali – ha dichiarato Steve Squyres, il leader del team di ricercatori della missione di Opportunity
-. Abbiamo scoperto prove di acqua su Marte da quando siamo arrivati nel 2004. A essere diverso stavolta e’ che e’ stata rilevata la presenza di acqua con un Ph molto basso e quindi acida. I minerali argillosi, invece, tendono a formare un Ph piu’ neutro. Quest’acqua si puo’ bere. Quest’acqua e’ piu’ favorevole per processi chimici pre-biotici – il tipo di sostanze che potrebbero portare o avere portato all’origine della vita”.

Secondo Squyres si tratta dunque di una delle cinque principali scoperte fatte sul Pianeta Rosso da Opportunity e dal suo gemello, Spirit, che non e’ piu’ in funzione dal 2011

La missione si concentra ora su Solander Point’, un’area ricca di promettenti stratificazioni rocciose che Opportunity dovrebbe raggiungere prima dell’inizio dell’inverno marziano.