ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Svizzera, referendum conferma limitazioni al diritto d'asilo

Lettura in corso:

Svizzera, referendum conferma limitazioni al diritto d'asilo

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli svizzeri approvano le restrizioni del diritto d’asilo entrate in vigore a settembre.
La votazione popolare promossa da Ong, chiese, Verdi e socialisti per dire no alle limitazioni, ha invece sancito il via libera alle norme introdotte dal Parlamento.

Soddisfatta la consigliera federale Simonetta Sommaruga, che riteneva necessaria la nuova legge per snellire le procedure d’asilo.
“Oggi – dichiara Sommaruga – è stato fatto un passo molto importante. Presto saremo in grado di offrire una nuova impostazione dell’asilo politico, questo è ciò che proporrò al consiglio federale.”

In Svizzera 48mila persone sono in attesa di risposta alle loro richieste d’asilo. In base alla nuova normativa, non saranno più accettate domande presentate nelle ambasciate svizzere né motivate dall’obiezione al servizio militare nel proprio Paese.

Nell’altro referendum che si è tenuto questa domenica, è uscita sconfitta la proposta del partito di destra UDC di far eleggere il governo direttamente dal popolo, anziché dal Parlamento. Un risultato che alcuni analisti interpretano come un segno di fiducia degli svizzeri nei confronti dei loro rappresentanti.