ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: ancora manifestazioni a Istanbul e Ankara

Lettura in corso:

Turchia: ancora manifestazioni a Istanbul e Ankara

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo nove giorni di proteste, il governo turco propone un compromesso. Nel parco Gezi verrà costruito un museo anziché un centro commerciale.
Ma il governatore di Istanbul e i vertici della polizia, che hanno represso le proteste, rimarranno al loro posto. E non ci saranno elezioni anticipate.

Questo quadro non soddisfa i dimostranti, che chiedono ormai le dimissioni di Tayyip Erdogan.

E nonostante l’appello del premier per la fine immediata delle manifestazioni, decine di migliaia di persone sono tornate a scendere in piazza sabato. Tra loro, gruppi di tifosi delle tre squadre di calcio di Istanbul, insolitamente uniti.

Ad Ankara, artisti e lavoratori dello spettacolo hanno protestato contro la prevista chiusura di organizzazioni culturali.

Le critiche della società civile laica al governo riguardano anche le restrizioni sulla vendita degli alcolici e i commenti di Erdogan su come le donne dovrebbero vestirsi e sul fatto che dovrebbero avere almeno tre figli. Osservazioni contro le quali, a Istanbul, hanno fatto sentire la loro voce anche i gruppi femministi.