ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Obama, nessuno ascolta le vostre conversazioni

Lettura in corso:

Obama, nessuno ascolta le vostre conversazioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Telefonate, messaggi, tracciati delle carte di credito. Si allarga a dismisura la sfera dei dati privati a essere sotto il controllo del Programma Prism, lanciato da Bush nel 2007. Obama, che durante la campagna elettorale si era speso per veder limita l’ingerenza dei controlli governativi nella vita privata rischia ora di restare vittima delle sue stesse affermazioni.

Intervenuto in conferenza stampa Obama ha rassicurato i cittadini statunitensi:“Nessuno ascolta le vostre chiamate. Il programma non è fatto per questo. Non potete pensare di avere il 100% di sicurezza, il 100% di privacy e nessun disagio”.

Dal Washington Post la notizia che l’amministrazione Obama avrebbe esteso il programma anche ai contenuti multimediali e alle conversazioni sui social media.

Mentre si allarga il numero delle aziende coinvolte- oltre al colosso della telefonia Verizon, ci sarebbero Google e Yahoo, che però negano ogni violazione della privacy degli utenti- cresce nell’opinione pubblica il dibattito sul giusto equilibrio tra sicurezza e privacy.