ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tunisi, Femen in carcere fino a nuova udienza

Lettura in corso:

Tunisi, Femen in carcere fino a nuova udienza

Dimensioni di testo Aa Aa

Rinviato al 12 giugno a Tunisi, il processo alle 3 attiviste di Femen, accusate di offesa alla morale islamica e alle tradizioni tunisine. Decine di contestatori si sono raccolti davanti al palazzo di Giustizia della capitale per protesta contro il modo di esibire il corpo delle attiviste: “Siamo in un paese arabo e musulmano – afferma una manifestante – abbiamo le nostre abitudini e tradizioni, sono venute a offendere i valori morali del nostro Paese”.

Per sostenere la collega tunisina Amina, a maggio, due attiviste francesi e una tedesca manifestarono a seno nudo a Tunisi. Poche le notizie sulle loro condizioni, afferma l’avvocato Yvan Terrel: “Le ho viste per breve tempo, spero sapranno essere forti – afferma l’avvocato delle Femen – e spero abbiano abbastanza coraggio per far fronte a tutto questo”. Mentre le tre attiviste alla sbarra resteranno in carcere fino alla prossima udienza, altrettante sono state espulse dalla Tunisia.
Un comitato di manifestanti ha accolto a Kiev il rietro forzato della collega ucraina.