ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: il premier Rajoy non esclude nuove tasse

Lettura in corso:

Spagna: il premier Rajoy non esclude nuove tasse

Dimensioni di testo Aa Aa

La Spagna alla sbarra degli imputati a Bruxelles. Il primo ministro spagnolo Mariano Rajoy ha incontrato mercoledi’ diversi membri della Commissione europea per discutere le riforme necessarie a far ripartire l’economia. Madrid ha tempo fino al 2016 per ridurre il deficit pari al 6.5% del PIL quest’anno.

Il premier ha ammesso dovrà ritoccare alcune tasse: “Non voglio aumentare le tasse, non ho interessi nel farlo – dice Rajoy- ma ho preso un impegno: il consolidamento fiscale. Per questo abbiamo dovuto aumentare le tasse, e spero di non doverlo rifare in questa legislatura, ma forse dovremmo fare delle modifiche, laddove possibile spero di ridurre l’Irpef, la tassa sulle persone fisiche”

Il premier spagnolo dovrà contenere la spesa pubblica e lavorare ad una riforma per rendere piu’ sostenibile il sistema pensionistico. E sul fronte fiscale Rajoy ha escluso un aumento dell’IVA ma ha promesso una riforma piu’ ampia con l’obiettivo di sostenere le piccole e medie imprese e combattere la disoccupazione: un ragazzo su due non ha lavoro in Spagna.