ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Europa aumenta i dazi sui pannelli solari cinesi

Lettura in corso:

L'Europa aumenta i dazi sui pannelli solari cinesi

Dimensioni di testo Aa Aa

In arrivo i dazi europei sui pannelli solari Made in China. La percentuale imposta sui pannelli solari importati dalla Cina sarà per due mesi dell’11,8%, ma da agosto potrebbe salire al 47,6%. La Commissione europea spera così di convincere Pechino a modificare la sua politica dell’export, favorita secondo paesi come Francia e Italia, da aiuti di stato illegali.

“Le misure provvisorie di oggi – ha detto il Commissario europeo per il commercio Karel de Gutch – hanno lo scopo di evitare l’emorragia dei nostri mercati e di ricreare condizioni di parità e concorrenza leale”.

La Cina in pochi anni ha conquistato una posizione dominante sul mercato europeo, con una quota superiore alll 80%. La decisione della Commissione di Bruxelles, tuttavia, divide i paesi membri. Negativo anche il parere del direttore del Centro europeo di politica economica internazionale Hosuk Lee-Makiyama: “Pur salvando posti di lavoro con queste misure, in realtà si perdono opportunità di esportazione, la libera concorrenza … per non dimenticare l’interesse dei consumatori”.

“Le nuove tariffe sono provvisorie, per dare tempo alle due parti di cercare un accordo entro dicembre -spiega la corrisposndente di Euronews a Bruxelles Isabel Marques da Silva -. Se non si troverà una posizione consensuale, le tariffe diventeranno definitive per i prossimi cinque anni, anche se l’applicazione sarà poi decisa dai paesi i membri”.